mercoledì , 27 Maggio 2020

Diagnosi di normalità morfologica del feto e obbligo di informare la paziente della possibilità di ricorrere ad un centro di più elevato livello

Diagnosi di normalità morfologica del feto e obbligo di informare la paziente della possibilità di ricorrere ad un centro di più elevato livello

Nella responsabilità medica, il sanitario che formuli una diagnosi di normalità morfologica del feto anche sulla base di esami strumentali che non ne hanno consentito, senza sua c ...

Read More »
Sordità causata da non tempestiva diagnosi di meningite

Sordità causata da non tempestiva diagnosi di meningite

L'accertamento in un minore in età infantile che lo stato di invalidità permanente alla persona -nella specie sordità causata da non tempestiva diagnosi di meningite, stimata come ...

Read More »
Omissione della diagnosi di un processo morboso terminale: risarcibilità del danno

Omissione della diagnosi di un processo morboso terminale: risarcibilità del danno

Un danno risarcibile in conseguenza dell'omissione della diagnosi di un processo morboso terminale è stato ravvisato anche in conseguenza della mera perdita per il paziente della ...

Read More »
Un esito mortale imprevedibile e inevitabile anche in caso di ulteriori esami…

Un esito mortale imprevedibile e inevitabile anche in caso di ulteriori esami…

L'esito mortale era stato imprevedibile e inevitabile perché se anche ulteriori esami avessero dimostrato l'attualità della malattia trombo-embolica, i medici non avrebbero potuto ...

Read More »
Dalla disposta perizia emerge che una terapia antiaggregante avrebbe ridotto il rischio connesso alla placca coronarica in misura modesta

Dalla disposta perizia emerge che una terapia antiaggregante avrebbe ridotto il rischio connesso alla placca coronarica in misura modesta

Dalla disposta perizia emerge che una terapia antiaggregante avrebbe ridotto il rischio connesso alla placca coronarica in misura modesta; è inoltre emerso che il medico aveva vis ...

Read More »
Quando i tempi tecnici per effettuare una diagnosi sono superiori al tempo intercorso tra il manifestarsi dei primi sintomi e la morte della paziente

Quando i tempi tecnici per effettuare una diagnosi sono superiori al tempo intercorso tra il manifestarsi dei primi sintomi e la morte della paziente

I tempi tecnici necessari per l'effettuazione di una diagnosi sulla base dell'indagine microbiologica erano superiori al tempo intercorso tra la manifestazione dei primi sintomi c ...

Read More »
Paziente cardiopatico ricoverato al Pronto soccorso per dolori retrosternali, decede per fibrillazione ventricolare poche ore dopo essere stato dimesso

Paziente cardiopatico ricoverato al Pronto soccorso per dolori retrosternali, decede per fibrillazione ventricolare poche ore dopo essere stato dimesso

Paziente cardiopatico ricoverato al Pronto soccorso per dolori retrosternali, che decede per fibrillazione ventricolare poche ore dopo essere stato dimesso con diagnosi tranquilli ...

Read More »
La malattia del paziente non era considerata tra quelle clinicamente pericolose…

La malattia del paziente non era considerata tra quelle clinicamente pericolose…

...non vi erano gli estremi per un trattamento sanitario obbligatorio e le pregresse manifestazioni di volontà suicida del paziente, in quanto ambivalenti, non erano tali da condu ...

Read More »
Medico assolto – Ipotizzata come realizzata la condotta dovuta, non è risultato provato che l’evento mortale si sarebbe evitato al di là di ogni ragionevole dubbio

Medico assolto – Ipotizzata come realizzata la condotta dovuta, non è risultato provato che l’evento mortale si sarebbe evitato al di là di ogni ragionevole dubbio

Nel reato colposo omissivo improprio, l'insufficienza, la contraddittorietà e l'incertezza del nesso causale tra condotta ed evento, e cioè il ragionevole dubbio, in base all'evid ...

Read More »
Il medico va esente da responsabilità in presenza di una affezione gravissima, difficilmente governabile, nella quale il risanguinamento costituisce una eventualità per nulla rara e altamente drammatica

Il medico va esente da responsabilità in presenza di una affezione gravissima, difficilmente governabile, nella quale il risanguinamento costituisce una eventualità per nulla rara e altamente drammatica

La vittima giunse al reparto di neurologia della clinica privata essendo affetta da un grave aneurisma cerebrale. L'imputata, sanitario in servizio presso il nosocomio, non provvi ...

Read More »
Anche nell’ àmbito della causalità omissiva vale la regola di giudizio della ragionevole, umana certezza

Anche nell’ àmbito della causalità omissiva vale la regola di giudizio della ragionevole, umana certezza

Tale apprezzamento va compiuto tenendo conto da un lato delle informazioni inerenti il coefficiente probabilistico che assiste il carattere salvifico delle misure doverose appropr ...

Read More »
RischioSanità n°6 – Settembre 2002

RischioSanità n°6 – Settembre 2002

  SFOGLIA IL NUMERO DI SETTEMBRE 2002 ...

Read More »
leaderboard_PROMO
scroll to top