domenica , 24 Marzo 2019

Ultime
La legittima pretesa, per il paziente, di conoscere con ragionevole precisione le conseguenze probabili dell’intervento medico, onde prepararsi ad affrontarle  con maggiore e migliore consapevolezza

La legittima pretesa, per il paziente, di conoscere con ragionevole precisione le conseguenze probabili dell’intervento medico, onde prepararsi ad affrontarle con maggiore e migliore consapevolezza

Nell’attività medico-chirurgica, la manifestazione del consenso informato alla prestazione sanitaria costituisce esercizio di un diritto soggettivo del paziente all'autodeterminaz ...

Read More »
Il consenso informato del paziente si pone come condizione essenziale  per la liceità dell’atto operatorio

Il consenso informato del paziente si pone come condizione essenziale per la liceità dell’atto operatorio

In effetti, il consenso informato - secondo l'insegnamento della Corte costituzionale (sentenza n. 438 del 2008) - deve essere inteso quale espressione della consapevole adesione ...

Read More »
E’ onere del paziente dimostrare l’esistenza del nesso causale, provando che la condotta del sanitario è stata, secondo il criterio del “più probabile che non”, causa del danno, sicché, ove la stessa sia rimasta assolutamente incerta, la domanda deve essere rigettata

E’ onere del paziente dimostrare l’esistenza del nesso causale, provando che la condotta del sanitario è stata, secondo il criterio del “più probabile che non”, causa del danno, sicché, ove la stessa sia rimasta assolutamente incerta, la domanda deve essere rigettata

Nei giudizi risarcitori da responsabilità medica si delinea un duplice ciclo causale, l'uno relativo all'evento dannoso, a monte, l'altro relativo all'impossibilità di adempiere, ...

Read More »
La struttura sanitaria che si avvale dell’opera di operatori sanitari (pur quando scelti dal paziente e ancorché non dipendenti della struttura stessa) risponde delle loro condotte dolose o colpose

La struttura sanitaria che si avvale dell’opera di operatori sanitari (pur quando scelti dal paziente e ancorché non dipendenti della struttura stessa) risponde delle loro condotte dolose o colpose

L'accettazione del paziente in una struttura deputata a fornire assistenza sanitario-ospedaliera, ai fini del ricovero o di una visita ambulatoriale, comporta la conclusione di un ...

Read More »
Se anche il comportamento dei sanitari fosse stato corretto, l’encefalopatia riportata dalla neonata si sarebbe comunque verificata

Se anche il comportamento dei sanitari fosse stato corretto, l’encefalopatia riportata dalla neonata si sarebbe comunque verificata

La prova dell'inadempimento del medico (o, comunque, la sua condotta colpevole) non è sufficiente ad affermarne la responsabilità per l'evento dannoso (lesione della salute o mort ...

Read More »
Responsabilità da nascita indesiderata

Responsabilità da nascita indesiderata

Nella responsabilità da nascita indesiderata, il genitore che agisce per il risarcimento del danno ha l'onere di provare che la madre avrebbe esercitato la facoltà d'interrompere ...

Read More »
Ministero della salute, attività di controllo e di vigilanza della pratica terapeutica della trasfusione del sangue e dell’uso degli emoderivati

Ministero della salute, attività di controllo e di vigilanza della pratica terapeutica della trasfusione del sangue e dell’uso degli emoderivati

Il Ministero della salute è tenuto a esercitare un'attività di controllo e di vigilanza in ordine (anche) alla pratica terapeutica della trasfusione del sangue e dell'uso degli em ...

Read More »
La selezione della norma più favorevole  rispetto alla Legge Gelli/Bianco

La selezione della norma più favorevole rispetto alla Legge Gelli/Bianco

Il legislatore del 2017, con scelta sovrana, ha ritenuto di limitare l'innovazione alle sole situazioni astrattamente riconducibili alla sfera dell'imperizia. Sono così state tron ...

Read More »
Malattia del tirocinante contratta in Ospedale, profili di responsabilità

Malattia del tirocinante contratta in Ospedale, profili di responsabilità

La volontaria e consapevole esposizione al pericolo da parte del danneggiato, quando esistano agevoli e valide alternative idonee a scongiurare l'eventualità di accadimenti dannos ...

Read More »
Cartella clinica e reati di falso

Cartella clinica e reati di falso

La cartella clinica redatta da un medico di un ospedale pubblico è caratterizzata dalla produttività di effetti incidenti su situazioni giuridiche soggettive di rilevanza pubblici ...

Read More »
Le linee guida sono uno strumento per valutare la condotta del medico, ma non si può mai prescindere dall’analisi del caso concreto

Le linee guida sono uno strumento per valutare la condotta del medico, ma non si può mai prescindere dall’analisi del caso concreto

IL CASO Il Tribunale aveva ritenuto che i medici avessero erroneamente interpretato il quadro clinico del paziente, e colposamente ridotto la posologia del farmaco antitrombotico ...

Read More »
Fase attuativa della prestazione medica, la disciplina del decreto Balduzzi e quella della legge Gelli-Bianco prevedono entrambe la non punibilità di chi se ne renda responsabile

Fase attuativa della prestazione medica, la disciplina del decreto Balduzzi e quella della legge Gelli-Bianco prevedono entrambe la non punibilità di chi se ne renda responsabile

Nell'ambito della colpa lieve da imperizia del sanitario, purché questa attenga alla fase attuativa della prestazione medica, la disciplina del decreto Balduzzi e quella della leg ...

Read More »
Danni da vaccinazione obbligatoria

Danni da vaccinazione obbligatoria

In caso di danni da vaccinazione obbligatoria, la sussistenza del nesso causale tra la somministrazione vaccinale e il verificarsi del danno alla salute deve essere valutata secon ...

Read More »
La causa di non punibilità di cui all’art. 590-sexies c.p. non è applicabile in caso di negligenza esecutiva per disattenzione nell’assolvimento dei compiti dell’attività assegnati

La causa di non punibilità di cui all’art. 590-sexies c.p. non è applicabile in caso di negligenza esecutiva per disattenzione nell’assolvimento dei compiti dell’attività assegnati

In caso di intervento chirurgico in equipe, ogni sanitario è tenuto a vigilare sulla correttezza dell'attività altrui, se del caso ponendo rimedio a errori che siano evidenti e no ...

Read More »
Intervento chirurgico non necessitato dalla sopravvivenza o guarigione del paziente, ma migliorativo della sua condizione, in quanto volto a rimuovere o ridurre un difetto visivo esistente (ipermetropia)

Intervento chirurgico non necessitato dalla sopravvivenza o guarigione del paziente, ma migliorativo della sua condizione, in quanto volto a rimuovere o ridurre un difetto visivo esistente (ipermetropia)

Occorre sempre distinguere i casi in cui dalla lesione del diritto al consenso informato si siano verificate delle, pur incolpevoli, conseguenze lesive per la salute del paziente ...

Read More »
leaderboard_PROMO
scroll to top