lunedì , 20 Maggio 2019

La mancata diagnosi di una malattia mortale priva il paziente del diritto  alle sue scelte ultime

La mancata diagnosi di una malattia mortale priva il paziente del diritto alle sue scelte ultime

Col conseguente diritto di ottenere il risarcimento del danno consistente nella perdita di una pluralità di opzioni, con le quali affrontare la prospettiva della fine ormai prossi ...

Read More »
Prova liberatoria della responsabilità della casa farmaceutica  per effetti indesiderati dei farmaci

Prova liberatoria della responsabilità della casa farmaceutica per effetti indesiderati dei farmaci

L'attività di produzione e distribuzione dei farmaci è certamente soggetta alla speciale disciplina della responsabilità dettata dall'articolo 2050 del codice civile in tema di es ...

Read More »
Nesso causale tra comportamento omissivo  del medico e il danno subito dal paziente

Nesso causale tra comportamento omissivo del medico e il danno subito dal paziente

È configurabile il nesso causale tra il comportamento omissivo del medico e il pregiudizio subito dal paziente qualora attraverso un criterio necessariamente probabilistico, si ri ...

Read More »
Quando viene lamentata la violazione del diritto all’autodeterminazione,  l’esito dell’intervento e la sua necessarietà sono irrilevanti

Quando viene lamentata la violazione del diritto all’autodeterminazione, l’esito dell’intervento e la sua necessarietà sono irrilevanti

L'acquisizione del consenso informato del paziente da parte del sanitario costituisce prestazione altra e diversa rispetto a quella avente a oggetto l'intervento terapeutico, e co ...

Read More »
Danno da mancato consenso informato, la correttezza  del trattamento sanitario non rileva

Danno da mancato consenso informato, la correttezza del trattamento sanitario non rileva

La correttezza o meno del trattamento sanitario non assume alcun rilievo ai fini della sussistenza dell'illecito per violazione del consenso informato, in quanto è del tutto indif ...

Read More »
La necessità del consenso informato è desumibile dai principi generali dell’ordinamento, non è necessaria una previsione normativa specifica

La necessità del consenso informato è desumibile dai principi generali dell’ordinamento, non è necessaria una previsione normativa specifica

Nel caso oggetto di decisione, la Corte di Cassazione ha condannato al risarcimento del danno un medico e la struttura sanitaria, per un intervento chirurgico mal riuscito e per n ...

Read More »
L’obbligo del Ministero di adottare tutte  le misure necessarie per la tutela della salute umana

L’obbligo del Ministero di adottare tutte le misure necessarie per la tutela della salute umana

Omissione dei controlli in materia di raccolta e distribuzione del sangue per uso terapeutico e sull’idoneità dello stesso a essere oggetto di trasfusione. Il Ministero, che già c ...

Read More »
La legittima pretesa, per il paziente, di conoscere con ragionevole precisione le conseguenze probabili dell’intervento medico, onde prepararsi ad affrontarle  con maggiore e migliore consapevolezza

La legittima pretesa, per il paziente, di conoscere con ragionevole precisione le conseguenze probabili dell’intervento medico, onde prepararsi ad affrontarle con maggiore e migliore consapevolezza

Nell’attività medico-chirurgica, la manifestazione del consenso informato alla prestazione sanitaria costituisce esercizio di un diritto soggettivo del paziente all'autodeterminaz ...

Read More »
Il consenso informato del paziente si pone come condizione essenziale  per la liceità dell’atto operatorio

Il consenso informato del paziente si pone come condizione essenziale per la liceità dell’atto operatorio

In effetti, il consenso informato - secondo l'insegnamento della Corte costituzionale (sentenza n. 438 del 2008) - deve essere inteso quale espressione della consapevole adesione ...

Read More »
E’ onere del paziente dimostrare l’esistenza del nesso causale, provando che la condotta del sanitario è stata, secondo il criterio del “più probabile che non”, causa del danno, sicché, ove la stessa sia rimasta assolutamente incerta, la domanda deve essere rigettata

E’ onere del paziente dimostrare l’esistenza del nesso causale, provando che la condotta del sanitario è stata, secondo il criterio del “più probabile che non”, causa del danno, sicché, ove la stessa sia rimasta assolutamente incerta, la domanda deve essere rigettata

Nei giudizi risarcitori da responsabilità medica si delinea un duplice ciclo causale, l'uno relativo all'evento dannoso, a monte, l'altro relativo all'impossibilità di adempiere, ...

Read More »
La struttura sanitaria che si avvale dell’opera di operatori sanitari (pur quando scelti dal paziente e ancorché non dipendenti della struttura stessa) risponde delle loro condotte dolose o colpose

La struttura sanitaria che si avvale dell’opera di operatori sanitari (pur quando scelti dal paziente e ancorché non dipendenti della struttura stessa) risponde delle loro condotte dolose o colpose

L'accettazione del paziente in una struttura deputata a fornire assistenza sanitario-ospedaliera, ai fini del ricovero o di una visita ambulatoriale, comporta la conclusione di un ...

Read More »
Se anche il comportamento dei sanitari fosse stato corretto, l’encefalopatia riportata dalla neonata si sarebbe comunque verificata

Se anche il comportamento dei sanitari fosse stato corretto, l’encefalopatia riportata dalla neonata si sarebbe comunque verificata

La prova dell'inadempimento del medico (o, comunque, la sua condotta colpevole) non è sufficiente ad affermarne la responsabilità per l'evento dannoso (lesione della salute o mort ...

Read More »
Responsabilità da nascita indesiderata

Responsabilità da nascita indesiderata

Nella responsabilità da nascita indesiderata, il genitore che agisce per il risarcimento del danno ha l'onere di provare che la madre avrebbe esercitato la facoltà d'interrompere ...

Read More »
Ministero della salute, attività di controllo e di vigilanza della pratica terapeutica della trasfusione del sangue e dell’uso degli emoderivati

Ministero della salute, attività di controllo e di vigilanza della pratica terapeutica della trasfusione del sangue e dell’uso degli emoderivati

Il Ministero della salute è tenuto a esercitare un'attività di controllo e di vigilanza in ordine (anche) alla pratica terapeutica della trasfusione del sangue e dell'uso degli em ...

Read More »
La selezione della norma più favorevole  rispetto alla Legge Gelli/Bianco

La selezione della norma più favorevole rispetto alla Legge Gelli/Bianco

Il legislatore del 2017, con scelta sovrana, ha ritenuto di limitare l'innovazione alle sole situazioni astrattamente riconducibili alla sfera dell'imperizia. Sono così state tron ...

Read More »
leaderboard_PROMO
scroll to top