giovedì , 18 Aprile 2024

Home » Giurisprudenza » Ripartizione dell’onere probatorio tra medico e paziente

Ripartizione dell’onere probatorio tra medico e paziente

Cassazione civile sez. III, 20/10/2015 n. 21177

Novembre 19, 2015 9:15 am by: Category: Giurisprudenza Leave a comment A+ / A-

La corte d’appello non ha violato i principi in tema di responsabilità medica ed in particolare in tema di ripartizione dell’onere della prova in caso venga prospettata una ipotesi di responsabilità -contrattuale- medica: essa ha positivamente accertato l’esistenza del nesso causale tra la vaccinazione e il danno riportato dalla paziente -sulla cui entità non si è svolto peraltro un approfondimento istruttorio- ma ha poi escluso, sulla base di un accertamento in fatto fondato motivatamente sulle risultanze delle consulenze tecniche, in particolare della prima, che alcuna responsabilità colposa gravasse sulla dottoressa che ha eseguito la vaccinazione, la quale si è attenuta ai protocolli nella localizzazione dell’iniezione e nelle modalità della sua esecuzione, né era tenuta, trattandosi di una pratica routinaria a eseguire altri e più complessi accertamenti preventivi In difetto di colpa in capo all’autrice della vaccinazione, il verificarsi dell’evento dannoso è stato ricondotto dalla corte territoriale al caso fortuito, ovvero all’andamento variabile e talvolta imprevedibile del nervo circonflesso, come accertato dalla consulenza, che ha ricondotto all’esterno della sfera di controllo e di prevedibilità della professionista che ha effettuato l’intervento routinario.

Una tale ripartizione degli oneri probatori è conforme principi di diritto in materia: nei giudizi di risarcimento del danno causato da attività medica, l’attore ha l’onere di allegare e di provare l’esistenza del rapporto di cura, il danno ed il nesso causale, mentre ha l’onere di allegare -ma non anche di provare- la colpa del medico; quest’ultimo, invece, ha l’onere di provare che l’eventuale insuccesso dell’intervento, rispetto a quanto concordato o ragionevolmente attendibile, è dipeso da causa a sé non imputabile.

Cassazione civile sez. III, 20/10/2015 n. 21177


PONIQUESITOCONTATTAESPERTOCOLLABORA

Ripartizione dell’onere probatorio tra medico e paziente Reviewed by on . La corte d'appello non ha violato i principi in tema di responsabilità medica ed in particolare in tema di ripartizione dell'onere della prova in caso venga pro La corte d'appello non ha violato i principi in tema di responsabilità medica ed in particolare in tema di ripartizione dell'onere della prova in caso venga pro Rating: 0

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

leaderboard_PROMO
scroll to top