giovedì , 22 Febbraio 2024

Home » Giurisprudenza » Rifiuto di procedere al ricovero ospedaliero di un malato

Rifiuto di procedere al ricovero ospedaliero di un malato

Corte di Cassazione, sez. VI Penale, 5 novembre 2014 n. 45844

Dicembre 12, 2014 2:44 pm by: Category: Giurisprudenza Leave a comment A+ / A-

Nel rifiuto di atti di ufficio, il carattere di urgenza dell’atto rifiutato ben può essere apprezzato tenendo conto del tenore e della provenienza delle richieste formulate al soggetto attivo.
Il rifiuto di un atto d’ufficio, invero, si verifica non solo a fronte di una richiesta o di un ordine, ma anche quando sussista un’urgenza sostanziale, impositiva del compimento dell’atto, in modo tale che l’inerzia del pubblico ufficiale assuma, per l’appunto, la valenza del consapevole rifiuto dell’atto medesimo.

Integra l’ipotesi delittuosa contemplata dall’art. 328, comma primo, cod. pen., il rifiuto di procedere al ricovero ospedaliero di un malato, opposto dal medico responsabile del reparto, esclusivamente se il ricovero doveva ritenersi indifferibile per la sussistenza di un effettivo pericolo di conseguenze dannose alla salute della persona.


continua...

RISERVATO AGLI ABBONATI A RISCHIOSANITA'.it


REGISTRATI


PONIQUESITOCONTATTAESPERTOCOLLABORA

Rifiuto di procedere al ricovero ospedaliero di un malato Reviewed by on . Nel rifiuto di atti di ufficio, il carattere di urgenza dell'atto rifiutato ben può essere apprezzato tenendo conto del tenore e della provenienza delle richies Nel rifiuto di atti di ufficio, il carattere di urgenza dell'atto rifiutato ben può essere apprezzato tenendo conto del tenore e della provenienza delle richies Rating: 0

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

leaderboard_PROMO
scroll to top