domenica , 14 Luglio 2024

Home » Giurisprudenza » Responsabilità professionale del medico, consenso informato e sua inadeguatezza

Responsabilità professionale del medico, consenso informato e sua inadeguatezza

Marzo 18, 2014 12:50 pm by: Category: Giurisprudenza Leave a comment A+ / A-

Corte d’appello Roma, sez. III civile, sentenza 10 gennaio 2012 n. 89

Nel trattamento sanitario volontario, per la validità del consenso del paziente, è necessario che il professionista lo informi dei benefìci, delle modalità di intervento e dei rischi prevedibili, dovere particolarmente incombente nella chirurgia estetica, nella quale esso deve comprendere anche la possibilità del paziente di conseguire un effettivo miglioramento dell’aspetto fisico.

La violazione di tale dovere qualifica come danno gli esiti, soprattutto se evitabili, dell’intervento di chirurgia estetica.

Nel caso di specie, l’inadeguatezza delle informazioni fornite dal chirurgo al paziente ha impedito di ritenere effettivamente volute, in quanto previste, le negative conseguenze dell’intervento di chirurgia estetica.


PONIQUESITOCONTATTAESPERTOCOLLABORA

Responsabilità professionale del medico, consenso informato e sua inadeguatezza Reviewed by on . Corte d’appello Roma, sez. III civile, sentenza 10 gennaio 2012 n. 89 Nel trattamento sanitario volontario, per la validità del consenso del paziente, è necessa Corte d’appello Roma, sez. III civile, sentenza 10 gennaio 2012 n. 89 Nel trattamento sanitario volontario, per la validità del consenso del paziente, è necessa Rating: 0

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

leaderboard_PROMO
scroll to top