giovedì , 1 Dicembre 2022

Home » Risk Management » Registrazioni audio e video da parte di utenti dei servizi sanitari

Registrazioni audio e video da parte di utenti dei servizi sanitari

Maggio 6, 2015 10:42 am by: Category: Risk Management Leave a comment A+ / A-

 Rischio Sanità n. 56 – marzo 2015
a cura di G. Negrini

La curiosità di approfondire l’argomento di cui si tratterà nel seguito è scaturita da un articolo apparso nel marzo 2014 sul British Medical Journal, dal significativo titolo: “Patientgate” – digital recordings change everything.

In che cosa poteva mai consistere lo “scandalo” riferito al paziente? Nel fatto che una signora, dopo che il medico a cui si era rivolta le aveva negato il consenso a registrare il loro incontro mediante smart phone, avesse ugualmente proceduto a registrazione attraverso un altro dispositivo nascosto in tasca. Il caso, risalente al 2010, aveva scatenato un vivace dibattito, on line e non solo, tra professionisti molto preoccupati e prevalentemente contrari e pazienti incondizionatamente favorevoli. L’aspetto dirompente della questione risiedeva anche nel fatto che, contrariamente a quanto richiesto ai medici, relativamente alle registrazioni audio e video dei pazienti: rigorosamente con il loro assenso, si andava affermando la liceità delle registrazioni eseguite dai pazienti a prescindere dal consenso del sanitario.


continua...

RISERVATO AGLI ABBONATI A RISCHIOSANITA'.it


REGISTRATI


PONIQUESITOCONTATTAESPERTOCOLLABORA

Registrazioni audio e video da parte di utenti dei servizi sanitari Reviewed by on .  Rischio Sanità n. 56 – marzo 2015 a cura di G. Negrini La curiosità di approfondire l’argomento di cui si tratterà nel seguito è scaturita da un articolo appar  Rischio Sanità n. 56 – marzo 2015 a cura di G. Negrini La curiosità di approfondire l’argomento di cui si tratterà nel seguito è scaturita da un articolo appar Rating: 0

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

leaderboard_PROMO
scroll to top