mercoledì , 29 Maggio 2024

Home » Risk Management » La prevenzione delle infezioni ospedaliere da endoscopia

La prevenzione delle infezioni ospedaliere da endoscopia

Febbraio 19, 2014 4:05 pm by: Category: Risk Management Leave a comment A+ / A-

di G.I. Rocchietti
Rischio Sanità n.6 – Settembre 2002

Procedure cliniche e problemi medico-legali

L’introduzione degli endoscopi, nella pratica clinica, ha indubbiamente favorito la diagnosi e la terapia di numerose patologie, ma – come molti altri progressi tecnologici – ha aperto una serie di problemi legati sia alle caratteristiche tecniche degli strumenti sia alle loro condizioni di utilizzo. In particolare gli endoscopi flessibili, che sono costituiti da materiale termolabile.
Questo ha posto e pone non poche difficoltà nell’individuare metodi di trattamento adeguati a garantire il controllo delle infezioni,
diversi dalla sterilizzazione ad alta temperatura. Anche se il tasso globale delle infezioni trasmissibili con indagini endoscopiche risulta in letteratura alquanto limitato; il dato potrebbe però essere sottostimato per la difficoltà dell’individuazione dei casi sporadici.


continua...

RISERVATO AGLI ABBONATI A RISCHIOSANITA'.it


REGISTRATI


PONIQUESITOCONTATTAESPERTOCOLLABORA

La prevenzione delle infezioni ospedaliere da endoscopia Reviewed by on . di G.I. Rocchietti Rischio Sanità n.6 – Settembre 2002 Procedure cliniche e problemi medico-legali L’introduzione degli endoscopi, nella pratica clinica, ha ind di G.I. Rocchietti Rischio Sanità n.6 – Settembre 2002 Procedure cliniche e problemi medico-legali L’introduzione degli endoscopi, nella pratica clinica, ha ind Rating: 0

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

leaderboard_PROMO
scroll to top