lunedì , 22 Luglio 2024

Home » Videoconferenze e workshop

Videoconferenze e workshop

 Nuovo ciclo di workshop in aula a cura di Sonia Lazzini
marzo – giugno 2017

Nuovi obblighi assicurativi negli appalti, responsabilità della PA e dei suoi collaboratori, nuovi obblighi assicurativi in sanità il ruolo del broker

(Orario 9.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00)

 

Il workshop n° 2.

ADEGUARE LE POLIZZE DI RCT AI NUOVI ORIZZONTI DI RESPONSABILITA’ DELLA E NELLA PA (modulo propedeutico al n.3)

E’ STATO ANNULLATO

 

3. LA SICUREZZA DELLE CURE DIVENTA UN DIRITTO COSTITUZIONALMENTE TUTELATO (E ASSICURATO)

Riteniamo, senza timore di sbagliare, che questo argomento sarà di attualità per i prossimi anni.

Il cd ddl Gelli è stato definitivamente approvato il 28 febbraio 2017, quindi presto andrà in Gazzetta Ufficiale.

Si parte dal concetto di sicurezza nelle cure e, attraverso una rivisitazione degli ambiti di imputabilità di tutti gli operatori sanitari sotto i profili penali, civili e contabili, si arriva ad imporre una polizza di RCT/RCO (o di altre analoghe misure) a tutte strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private.

L’obbligo riguarda anche i danni cagionati dal personale a qualunque titolo operante presso le strutture sanitarie o sociosanitarie pubbliche e private, compresi coloro che svolgono attività di formazione, aggiornamento, nonché di sperimentazione e di ricerca clinica.

Le strutture stipulano, altresì, polizze assicurative o adottano altre analoghe misure per la copertura della responsabilità civile verso terzi degli esercenti le professioni sanitarie.

Mentre, ovviamente, per la polizza della responsabilità contabile, la singola persona dovrà provvedere di tasca propria.

Il legislatore ha già inoltre previsto un diverso regime di rivalsa nei confronti del colpevole: Corte dei Conti se dipendente pubblico, giudice ordinario se dipendente privato.

Ma siamo sicuri che tutto sia così  lineare?

4. L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO: ALCUNI SPUNTI PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PROGETTO TECNICO

Sempre più spesso davanti ai giudici amministrativi vengono discusse anche le controversie per l’affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo: un’attenta lettura critica di queste decisioni può servire a non fare gli stessi errori (vedi un caso di conflitto di interesse fra broker e l’agente partecipante alla gara per la ricerca della Compagnia).

In alcuni casi merita anche cercare di trarne alcuni spunti meramente commerciali.

Anche il  nuovo codice dei contratti pubblici viene in aiuto: si pensi alla normativa sulla qualificazione delle Stazioni appaltanti.

Inoltre le nuove norme (vedi riforma Madia, anche sulle società a capitale pubblico) possono essere di stimolo nella redazione di progetti tecnici sempre piu’ “aggiornati” e adatti alle diverse tipologie di Ente Pubblico.

La Corte dei Conti si è persino espressa sulla funzione sociale di una polizza di RCT, criticando però alcune formule (vedi franchigia aggregata): anche in questi casi il Broker potrebbe rivestire un’indubbia funzione di chiarezza nei confronti dei propri clienti pubblici.

 

leaderboard_PROMO
scroll to top