domenica , 22 luglio 2018

Home » Giurisprudenza » Danni conseguenti alla vaccinazione obbligatoria contro la poliomielite

Danni conseguenti alla vaccinazione obbligatoria contro la poliomielite

Cassazione civile sez. III, 20/03/2018 n. 6846

aprile 5, 2018 11:40 am by: Category: Giurisprudenza Leave a comment A+ / A-

In tema di responsabilità del Ministero della salute per i danni conseguenti alla vaccinazione obbligatoria contro la poliomielite, la normativa nazionale aveva previsto in un primo tempo che tale vaccinazione si svolgesse con il sistema del virus attenuato (Sabin) e, successivamente, con quello del virus inattivato (Salk), essendo stata riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale l’astratta pericolosità del primo tipo di vaccino in determinate situazioni.

Conseguentemente, ai fini dell’accertamento della responsabilità del Ministero, una volta dimostrato che il danno si sia verificato in conseguenza della vaccinazione col sistema Sabin, il giudice di merito è tenuto a verificare se la pericolosità di quel vaccino fosse o meno nota all’epoca dei fatti e se sussistessero, alla stregua delle conoscenze di quel momento, ragioni di precauzione tali da vietare quel tipo di vaccinazione o da consentirla solo con modalità idonee a limitare i rischi a essa connessi.


continua...

RISERVATO AGLI ABBONATI A RISCHIOSANITA'.it


REGISTRATI


PONIQUESITOCONTATTAESPERTOCOLLABORA

Danni conseguenti alla vaccinazione obbligatoria contro la poliomielite Reviewed by on . In tema di responsabilità del Ministero della salute per i danni conseguenti alla vaccinazione obbligatoria contro la poliomielite, la normativa nazionale aveva In tema di responsabilità del Ministero della salute per i danni conseguenti alla vaccinazione obbligatoria contro la poliomielite, la normativa nazionale aveva Rating: 0

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

leaderboard_PROMO
scroll to top