martedì , 12 dicembre 2017

Home » Notizie » Recupero di farmaci non utilizzati e sicurezza clinica

Recupero di farmaci non utilizzati e sicurezza clinica

di Gabriella Negrini, Ester Sapigni, Laura Marzi, Mauro Melis, Antonio Brambilla

novembre 16, 2017 8:57 am by: Category: Notizie Leave a comment A+ / A-
Gabriella Negrini1, Ester Sapigni2, Laura Marzi3, Mauro Melis4, Antonio Brambilla5
1 Già Direttore Medico di Ospedale
2,3,4 Farmacista Servizio Assistenza Territoriale – Area Farmaco e Dispositivi Medici. Regione Emilia-Romagna
5 Responsabile Servizio Assistenza Territoriale. Regione Emilia-Romagna

 

Da qualche tempo si è andata accrescendo l’attenzione per un impiego appropriato ed essenziale dei farmaci e per una contrazione al minimo degli sprechi, non solo da parte di chi ha responsabilità di governo e di gestione dei servizi sanitari, ma altresì da parte di significative quote di cittadini, sensibili ad aspetti di sostenibilità economica e solidarietà nei confronti di persone e comunità meno avvantaggiate.

Risorse tanto preziose, sia per i riflessi sulla salute sia per i costi talora considerevoli, possono non essere utilizzate al meglio per una molteplicità di fattori, tra i quali spiccano:

  • confezioni quantitativamente abbondanti, in rapporto alla durata ottimale di un trattamento;
  • scarsa aderenza del paziente allo schema terapeutico prescrittogli, con variazioni di assunzione o franca desistenza dalla stessa[1];
  • modifiche di regime terapeutico a seguito di effetti collaterali o di inefficacia;
  • eccessive scorte di farmaci al domicilio dei pazienti, in seguito a ripetute prescrizioni non debitamente cadenzate o ad accumuli per timore dei pazienti stessi di rimanerne sprovvisti;
  • sopraggiunta impossibilità di avvio o di prosieguo di una terapia, per mutate condizioni di salute o per decesso del paziente stesso.

Riguardo al primo fattore citato, in una mozione del giugno 2017 del Comitato Nazionale per la Bioetica, in tema di confezioni non ottimali dei farmaci[2], si evidenziava come, nonostante le plurime prescrizioni normative in tema di confezioni ottimali di medicinali – in forma monodose o proporzionate rispetto alle necessità imposte dal ciclo di terapia- a tutt’oggi nessun intervento sistematico sia stato realizzato e siano ancora molti i prodotti contenenti quantità di farmaco non coerente con quella ordinariamente definita per una terapia appropriata.

 


continua...

RISERVATO AGLI ABBONATI A RISCHIOSANITA'.it


REGISTRATI


PONIQUESITOCONTATTAESPERTOCOLLABORA

Recupero di farmaci non utilizzati e sicurezza clinica Reviewed by on . Gabriella Negrini1, Ester Sapigni2, Laura Marzi3, Mauro Melis4, Antonio Brambilla5 1 Già Direttore Medico di Ospedale 2,3,4 Farmacista Servizio Assistenza Terri Gabriella Negrini1, Ester Sapigni2, Laura Marzi3, Mauro Melis4, Antonio Brambilla5 1 Già Direttore Medico di Ospedale 2,3,4 Farmacista Servizio Assistenza Terri Rating: 0

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

leaderboard_PROMO
scroll to top